Iscriviti alla newsletter settimanale di spunti(ni) economici

* indicates required

News

La resilienza dell'industria italiana dipende dalla sua differenziazione

La produzione italiana presenta un indice di differenziazione molto alto: il nostro export non è concentrato su pochi prodotti esportati, ma su molti, questo diminuisce gli effetti delle congiunture economiche negative. I primi 50 prodotti esportati dall’Italia corrispondono al 29.7% del totale...
Ancora

I lavoratori nel mercato dell'auto in Europa

Da sempre il mercato dell'auto è centrale per le dinamiche dell'economia per via di una catena di fornitura molto ampia e complessa. Ma il mondo dell'auto è anche storicamente "labour intensive" ovvero occupa un numero molto elevato di risorse umane che però negli ultimi anni sono in profonda...
Ancora

Le aziende vinicole in Italia.

Interessanti le dinamiche delle aziende produttrici di vino in Italia. Un'analisi regionale evidenzia come ci sia un generalizzato calo del numero di aziende che nel nordest (Veneto e FVG in primis) significa però anche aggregazione in quanto si ha un aumento comunque delle superfici disponibili....
Ancora

I pagamenti della Pubblica Amministrazione: un confronto europeo

Come paga la PA in Europa? Da un confronto con i maggiori paesi di riferimento va detto che la Spagna e soprattutto l'Italia sono i paesi che dal 2015 hanno notevolmente migliorato il tempo di pagamento medio. L'Italia oggi è al livello degli altri paesi (migliore rimane la Germania) con circa 70...
Ancora

Dove investono i Venture Capital in Europa

I Venture Capital sono dei fondi che investono in imprese caratterizzate da alta innovatività ma anche alto rischio. Senza i venture capital non avremmo ad esempio molte delle più importanti realtà della tecnologia. Nel 2022 le aziende innovative operanti nell'energia sono quelle che hanno ricevuto...
Ancora

In Italia c'è un reale problema di educazione finanziaria

In Italia c'è un doppio problema sulla preparazione finanziaria: la gente che dichiara di aver ricevuto una sufficiente educazione è di 10 punti sotto media europea, ma è anche di dieci punti sotto la media chi sostiene di aver ancora bisogno di consulenza. Quindi in Italia in media di questioni...
Ancora

Quali patologie ci costeranno di più in futuro

Da una fotografia scattata nel 2017 (quindi pre-covid) si evidenziava il costo per le più frequenti patologie. In primis problemi al cuore, cancro, malattie neonatali e all'apparato respiratorio. La sorpresa , forse, è che però nel 2040 quelle che ci costerà più combattere saranno le patologie...
Ancora

Il futuro della pubblicità non è buono

Non si prospetta un quinquennio di crescita per il mercato pubblicitario quello del 2022-2027. Il digitale che ha visto le maggiori crescite negli scorsi anni ha intrapreso una parabola discendente che fletterà nei prossimi anni. Si salva la pubblicità audio che rimane stabile mentre in territorio...
Ancora